"A luglio ho presentato un'interrogazione al Ministro dell'Economia in cui chiedevo che intenzioni avesse il Governo per andare incontro alle esigenze delle famiglie sfollate di Bernareggio, veri e propri terremotati dimenticati dal 2016. Sono passati quattro mesi e non ho ricevuto risposte. E' il chiaro segnale dell'attenzione che l'attuale Esecutivo riversa al territorio e alle famiglie in difficoltà. Al contrario della Lega: per questo ho preparato un ordine del giorno al Decreto fiscale perchè quando si parla di emergenze abitative ci si ricordi anche dei casi come quello di Bernareggio".

Lo rimarca l'onorevole della Lega Massimiliano Capitanio ricordando l'odissea di 12 famiglie costrette ad abbandonare la loro casa il 14 giugno 2016 a causa del cedimento di un tratto di strada che ha aperto un cratere di quasi cinque metri. "Sono tre anni che i  residenti chiedono di tornare a casa e di mettere fine a un incubo - ha rimarcato Capitanio - Le famiglie interessate, oltre ad essere state sfrattate e dimenticate, stanno continuando a pagare, in aggiunta all'affitto delle nuove abitazioni, anche il mutuo della vecchia abitazione e le ipoteche e le rate all'amministrazione di condominio: una situazione surreale. Anche nel Decreto Sisma in discussione in queste ore non troviamo riferimenti a questa situazione. Per questo ho rinnovato la mia richiesta al Governo di sospendere il pagamento delle imposte locali e dei mutui anche per queste vittime di calamità naturali".