Milano, 25 marzo 2020. "Ho molto apprezzato in questi giorni le iniziative portate avanti da molti editori nei settori audiovisivo, librario, giornalistico e musicale per rendere fruibili in modo gratuito o agevolato una varietà di contenuti digitali di alta qualità. In questo momento più che mai è necessario ribadire la differenza culturale e normativa tra queste forme di accesso e la pirateria, che è lo strumento in mano alla criminalità organizzata per fare profitto a danno di imprese e Stato, con ripercussioni sulla nostra economia che sfiorano ogni anno il miliardo di euro. Per questo motivo torniamo a chiedere con specifici emendamenti maggiori controlli attraverso Agcom, in attesa di avviare alla Camera la nostra specifica proposta di legge sull'antipirateria"

Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato Lega in Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni e primo firmatario del progetto di legge "Disposizioni per la prevenzione e la repressione della diffusione illecita di contenuti tutelati dal diritto d'autore mediante le reti di comunicazione elettronica" (C. 2188)