Roma, 19 mag. - "Fanno bene gli operatori delle tlc a chiedere al Governo di passare dalle parole ai fatti sulla rete unica. Il M5S, vittima dell'annuncite di Conte, sta condannando il Paese a rimanere senza banda ultralarga, raccogliendo la staffetta dal PD, principale responsabile di questo disastro. La Lega aveva indicato una linea precisa con una serie di emendamenti e odg, ma il Governo ha preferito fare di testa propria, anzi di non fare. E così la rete unica resta sulla carta, esattamente come l'app Immuni e come i voucher sbloccati solo grazie ad una Risoluzione della Lega".
Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato Lega in IX Commissione e Segretario della Vigilanza Rai.