Editoria, Capitanio (L ega), “Nel Rilancio strumenti veri contro la pirateria”

Roma, 7 lug. - “Siamo soddisfatti per il voto unanime in commissione ottenuto dal nostro emendamento al dl Rilancio per il contrasto, con maggiore efficacia, della pirateria digitale sui contenuti editoriali, creativi e culturali. Un fenomeno che colpisce al cuore una parte importante del made in Italy, del nostro Paese e che mette a rischio decine di migliaia di professionisti. Fapav stima in tre 1,1 miliardi il danno economico all'Italia. Rafforzare i poteri dell’AGCOM significa dotare il Paese di strumenti più efficienti per limitare la forza illegale dell’odioso fenomeno della pirateria digitale, come sta avvenendo con la chiusura di molti canali Telegram. Siamo in prima linea in questa battaglia: abbiamo anche presentato una proposta di legge, e combatteremo con convinzione fino a che non avremo raggiunto l’obiettivo sul piano dell’educazione civica, della sensibilizzazione, dell’inasprimento delle sanzioni ai contraffatori. Ringrazio il sottosegretario Martella per aver condiviso con noi questo percorso di legalità”. Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato Lega in commissione Trasporti, Poste e Tlc e primo firmatario dell'emendamento sui nuovi poteri di Agcom.