5G cinese, Lega: "Ora qualcuno telefoni a Conte durante il Cdm"

Roma, 7 agosto 2020 "Con la stessa modalità con cui Conte si è permesso di telefonare a Tim durante il Cda, qualcuno telefoni al premier durante il Cdm di oggi per farlo ragionare. La notizia anticipata dalla Verità, secondo cui il Governo starebbe aprendo indiscriminatamente al 5g cinese, è preoccupante. Da una parte si rallenta l'operazione Kkr, dall'altra si stendono tappeti a Huawei per l'infrastruttura più delicata e strategica del Paese. Come ha ricordato il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, gli stati liberi non possono convivere con ideologie totalitaristiche, non c'è spazio per ambiguità ed equidistanza. Com'è possibile affidare il 5g alla Cina in regioni dove sono presenti basi militari fondamentali per la nostra sicurezza?".

Lo dichiarano, annunciando una interrogazione urgente alla Camera, Massimiliano Capitanio, deputato Lega in Commissione Trasporti, Poste e Tlc e Segretario della Vigilanza Rai, Giulio Centemero, capogruppo in Commissione Finanze e Paolo Formentini, vicepresidente della Commissione Esteri