Scuola, Lega: "Educazione civica fondamentale per condividere regole e responsabilità"

Roma, 14 settembre 2020 "Mentre l'anno scolastico si apre all'insegna dell'incertezza per l'incapacità di programmare e agire di questo Governo, con il 20% delle scuole chiuse nel Lazio e l'incognita della Campania, siamo orgogliosi di aver contribuito a una novità importante per bambini e ragazzi. Con il ritorno dell'educazione civica curricolare e obbligatoria ci sarà modo di condividere con alunni e studenti l'importanza della conoscenza e del rispetto delle regole, quanto mai fondamentali per superare l'emergenza Covid. Speriamo vengano valorizzati momenti di educazione alla cittadinanza digitale, dal momento che i ragazzi dovranno convivere ancora di più con cellulari e computer. Infine, soprattutto nelle secondarie di secondo grado, sarebbe bello soffermarsi sul ruolo del volontariato, senza il quale le nostre comunità non avrebbero potuto gestire al meglio il periodo del lockdown. Questa è l'educazione civica che vorremmo per le nostre scuole, una materia per crescere nella consapevolezza del rispetto dei doveri e dei diritti".

Lo dichiarano i deputati della Lega Massimiliano Capitanio, primo firmatario della legge, e Angela Colmellere, Segretario della Commissione Istruzione della Camera e relatrice del provvedimento