Bonus monopattini: "Brianza esclusa da pratica umiliante"

Monza, 3 novembre 2020 - "Forse è un bene che la Brianza, ad eccezione del suo capoluogo, sia stata esclusa dalla pratica umiliante del bonus monopattini. Oggi oltre mezzo milione di italiani sono rimasti "in coda" per accedere a un contributo a fondo perduto che sarebbe stato meglio indirizzare al sostegno della didattica a distanza e dal lavoro da casa. Ore di lavoro o di tempo libero vanificate da un ministero andato letteralmente in tilt. Resta il fatto che la Brianza, come tantissimi altri territori, è stata discriminata da un provvedimento inutile e raffazzonato, destinato solo ai Comuni con almeno 50.000 abitanti, come se a Vimercate, Seregno, Concorezzo, Arcore o Ronco Briantino, per fare alcuni nomi, il problema della mobilità sostenibile non esistesse. Spiace per i tanti cittadini brianzoli che hanno cercato invano di collegarsi al portale del ministero: ma questi sono i bandi voluti da PD e M5S..."

Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato Lega in Commissione Trasporti e Segretario della Vigilanza Rai