Editoria, Capitanio (Lega): "Necessario consolidare sostegno, ma serve nuova visione"

Roma, 27 dic "La lettera inviata al Manifesto dal sottosegretario Martella evidenzia l'ennesima frattura nella maggioranza. E' evidente il Paese debba archiviare al più presto l'esperienza di governo di un partito come il M5S, più attento a monopattini e banchi a rotelle che a una funzione essenziale alla democrazia qual è l'informazione libera. I contributi all'editoria vanno garantiti e resi strutturali, ma serve una visione nuova: assunzione di giovani, digitalizzazione e progetti nelle scuole. I 20 milioni per la promozione della lettura negli istituti scolastici, ad esempio, non dovranno essere sprecati per far arrivare negli scantinati quintali di carta non utilizzata e così pure i 25 milioni per gli abbonamenti per le famiglie a basso reddito siano gestiti insieme ai sindaci per un utilizzo concreto, magari in collaborazione con i sistemi bibliotecari".

Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato Lega e Segretario della Vigilanza Rai