Seregno, Capitanio (Lega): Rossi e Borgonovo devono dimettersi

Seregno, 4 ott - "Ciò che sta accadendo a Seregno è a dir poco paradossale: assistiamo in questi giorni all’incredibile spettacolo di un sindaco che prova con ogni mezzo a scaricare le proprie responsabilità sui tecnici. Un’operazione industriale, quella che ha portato alla fusione tra AEB e A2A, frutto di una precisa scelta politica, imposta ai tecnici da una giunta targata Pd, e clamorosamente bocciata dal Consiglio di Stato. Assistiamo ora ad un volgare scaricabarile: il sindaco e la sua Giunta cercano disperatamente un capro espiatorio per salvare la poltrona.
Se la politica vuole avere una qualche credibilità, è ora che qualcuno si assuma le proprie responsabilità: Rossi e Borgonovo rassegnino subito le dimissioni".

Lo dichiara Massimiliano Capitanio deputato brianzolo della Lega e capogruppo in Vigilanza Rai