TLC, Capitanio (Lega): servono ministero, commissione e sottosegretario dedicati

Roma, 9 mag. 2019 – “Il settore delle telecomunicazioni rappresenta da solo il 5% del Pil italiano e potrebbe portare da solo un ulteriore incremento dell’1% con 7 miliardi di investimenti all’anno. Se a questi numeri aggiungiamo che dallo sviluppo del 5G dipendono settori chiave come la telemedicina, l’automotive, la smart agriculture, la videosorveglianza e la digitalizzazione delle imprese è chiaro che anche l’organizzazione del nostro Paese debba correre alla stessa velocità. E’ giunto il momento di istituire un Ministero e la relativa Commissione esclusivamente dedicati alle Tlc e alle infrastrutture digitali, obiettivo a cui stiamo già lavorando nell’Intergruppo Innovazione. Il primo passo potrebbe essere l’individuazione di un sottosegretario ad hoc all’Interno del Mise”.
Lo dichiara Massimiliano Capitanio, Segretario della Vigilanza Rai e membro della Commissione Trasporti, Poste e Tlc della Camera a margine del convegno “Tlc: opportunità e sfide per il Paese”, svoltosi oggi alla Camera e organizzato da Asstel.