Misure per l’Italia digitale, Capitanio (Lega): “Sbloccata la Tav, ora tocca all’altà velocità della Rete”

“Finalmente risolto il nodo Tav, ora sbloccheremo anche l’alta velocità digitale. Con le proposte di legge presentate oggi alla Camera vogliamo recuperare il tempo perso dal precedente Governo: portiamo il concetto di identità digitale in Costituzione, semplifichiamo le norme per la realizzazione dell’infrastruttura in fibra, sosteniamo la rivoluzione del 5G senza concedere nulla alle fake news sui rischi elettromagnetici, sblocchiamo 1,3 miliardi per avvicinare alla banda ultralarga famiglie, piccole e medie imprese e scuole. Non solo. Chiediamo protocolli e certificazioni Iso per garantire la sicurezza di hardware e software e introdurremo nuove e forti misure di contrasto alla pirateria audio e televisiva e al fenomeno del camcording. In Commissione siamo pronti a confrontarci anche sullo spinoso ma non rimandabile tema dei limiti elettromagnetici: diritto alla salute e sviluppo del Paese devono correre di pari passo”. Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato della Lega a margine della conferenza stampa di presentazione di 4 proposte di legge per l’Italia digitale.