Certificazione esenzione vaccinale, Capitanio (Lega): "Medici di base e cittadini lasciati a se stessi"

Roma, 17 feb - "E' inutile digitalizzare e semplificare le procedure se manca l'elemento basilare dell'informazione. Cittadini e medici di base sono totalmente all'oscuro delle novità introdotte dal Decreto del 4 febbraio e relative alla digitalizzazione del certificato di esenzione vaccinale per motivi di salute. Non solo centinaia di migliaia di persone non sanno che il loro documento cartaceo scadrà il 27 febbraio, ma la maggior parte dei medici è totalmente all'oscuro della novità e non ha ricevuto alcuna informazione circa la modalità di caricamento dei dati dei pazienti per la trasformazione digitale del pass. E' una situazione insostenibile e non basta certo l'ordine del giorno che oggi la Lega ha fatto approvare al nuovo Decreto Covid. I ministri Speranza e Colao intervengano immediatamente, basta creare disagi ai cittadini".

Lo dichiara Massimiliano Capitanio, deputato Lega e firmatario dell'ordine del giorno con cui si chiede al Governo di porre rimedio alla situazione inviando direttamente il certificato ai cittadini (via sms, via mail o via applicazione IO), senza costringerli a passare fisicamente dai medici di base