Esenzione vaccinale: Lega, su certificazioni digitali urge informazione corretta

Roma, 23 feb - "Il 27 febbraio scade la validità delle certificazioni cartacee di esenzione vaccinale, il 'green pass' di chi non ha potuto sottoporsi alla vaccinazione per motivi di salute. Si tratta di centinaia di migliaia di cittadini, forse oltre il milione, che da lunedì mattina potrebbero non potersi muovere sui mezzi pubblici o entrare in bar, ristoranti, Poste o banca. Oggi il ministro Colao alla Camera ha spiegato che per la conversione del documento cartaceo in digitale i cittadini potranno semplicemente chiamare il medico di base e che, dopo il 27 febbraio, sarà ancora possibile digitalizzare il certificato senza rifare la visita specialistica: ottime notizie che, però, contraddicono quanto scritto del Decreto del 4 febbraio. Quindi, serve urgentemente una corretta comunicazione, anche attraverso la tv di Stato, come richiesto oggi dalla Lega durante il Question Time. Inoltre, il sito Internet del Governo va aggiornato perché recita ancora così: 'Le certificazioni di esenzione dalla vaccinazione anti COVID-19 precedentemente emesse in modalità cartacea saranno valide massimo fino al 27 febbraio 2022. Poi non potranno più essere utilizzate'".

Lo dichiarano i deputati della Lega Massimiliano Capitanio e Rossana Boldi, membri rispettivamente delle commissioni Tlc e Affari sociali.