Certificati esenzione vaccinale, Capitanio (Lega): "Caos digitale per migliaia di cittadini"

Roma, 15 mar - " Come ampiamente previsto e come denunciato dalla Lega in occasione del question time alla Camera dello scorso 23 febbraio, migliaia di cittadini dovranno rifare la visita medica per tornare in possesso del certificato di esenzione vaccinale che, fino al 28 febbraio, possedevano regolarmente in formato cartaceo. Nonostante le rassicurazioni formali e ufficiali del ministro Colao in Aula, contravvenendo alle norme sulla semplificazione e decertificazione e al principio del 'once only', il ministero della Salute sta obbligando migliaia di cittadini a rifare visite specialistiche anche molto costose per riottenere una certificazione già verificata. Non solo. In queste ore sembra che siano inutilizzabili anche alcuni certificati convertiti in digitale. Questa situazione è inaccettabile e indegna di un Paese che parla troppo spesso a sproposito di transizione digitale".

Lo dichiara Massimiliano Capitanio deputato Lega e capogruppo in Vigilanza Rai